Renzi soffre di invidia penis (vale a dire l’invidia del pene…così parlo Beppe Grillo)

Non siamo arrivati al «non ci resta che piangere!». No. Lo abbiamo superato e siamo giugnti al «non ci resta che ridere!». Lo sberleffo senza la saccenteria di un D’Alema, la comicità ma non da  bar dopo lavoro in stile Berlusconi, la vitalità non statica degli spostamenti e degli appuntamenti,  di una campagna elettorale più in stile Baumgartner che Prodi o Renzi, l’arte del far ridere e, dunque, rendere più vicini e simpatici temi comunque ostici e severi come ambiente, corruzione, legalità, parlamento. Beppe Grillo, metanarrazione in sé, invade la comunicazione politica italiana e, perché no, occidentale. Certo da un punto di vista economico non è facilmente digeribile, ma per la generazione under 40 rischia di essere l’unica scelta di senso per le politiche 2013. Il modo per trasformare il Parlamento italiano in una bolgia. Perché se così non fosse il solito Parlamento dimesso trasformerebbe il Paese nella nave di Schettino. Nel frattempo possiamo godere di quanto scrive in merito a Matteo Renzi in un post pubblicato oggi sul suo blog.

«Renzi soffre di invidia penis. Sente profondamente la mancanza di un programma elettorale del Pdmenoelle di egual valore a quello del MoVimento 5 Stelle. Per questo si considera intimamente inferiore. Questa situazione lo manda in bestia. Vorrebbe essere come il MoVimento 5 Stelle, ma deve accontentarsi di essere del pdmenoelle. Un trauma. La sua invidia penis è il motivo principale di un certo numero di reazioni, caratteristiche di un disagio non più comprimibile che lo porta, inconsapevolmente, a fare propaganda per il M5SSecondo Matteo Renzi, il M5S “Scenderebbe al 2% se le cose che dice, le dicesse il Pd … quando dice che non vuole condannati in Parlamento dice cose giuste: se le dicesse il Pd lui scenderebbe al 2% e noi vinceremmo le elezioni senza fatica“. Se mia nonna avesse le ruote sarebbe un tram e se il Pdmenoelle adottasse il programma del M5S Renzi non sarebbe candidabile. Per due motivi. Il primo è che dovrebbe occuparsi dell’amministrazione della città di Firenze, carica per cui è stato eletto, e viene pagato, dai suoi concittadini, e non girare per l’Italia con un camper presidenziale stile Air Force One. Il secondo è che il M5S prevede un massimo di due mandati (la politica non è una professione) e Renzi sarebbe quindi già arrivato a fine corsa dopo la presidenza della Provincia di Firenze e l’attuale carica di sindaco.
rimborsi elettorali di centinaia di milioni intascati in questi anni dal suo partito nonostante un referendum contrario e quelli che verranno dopo le elezioni del 2013 Renzi vorrebbe tenerli o lasciarli? Il M5S non vuole alcun rimborso elettorale. Lo ha già dimostrato con i fatti e i probabili 100 milioni di euro che gli spetterebbero dopo le politiche li lascerà allo Stato. Renzi vuol fare altrettanto con i soldi che si intascherà il pdmenoelle? Chi pagherà la campagna elettorale, le feste di partito e le convescìon? Renzi è un ebetino inconsapevole, il compagno di banco che ti copia il compito ma non sa spiegarlo alla maestra, un succhiaruote della politica, un sindaco a zonzo, un aspirante dalemino, un vuoto con il buco intorno. Però è gggiovane e tanto a modino. Se si comporta bene valuterò la sua iscrizione al M5S come attivista. Si sentirà meglio, si sentirà a casa con un vero programma che farà scendere il pdmenoelle al 2%. Tra una brutta copia e l’originale, sempre meglio l’originale. Ci vediamo in Parlamento. Sarà un piacere».

Altro bel post sul tema: Penis Politicus: Grillo rende politica l’invidia tra maschi tratto da L’Huffington Post.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...