Ballarò: nei sondaggi PD + SEL (37,8%) sfiorano il premio di maggioranza, ma Grillo vola!

Il sondaggio di Pagnoncelli per Ballarò: PD 31,7%, M5S 18,8%, PDL 15,5%, UDC 6,3%, SEL 6,1%, Lega 5,1%, IDV 3,5%, Destra 2,4%, FLI 2,3%, FedSin 2,1%, Verdi 1,4%.

Alla luce dei numeri l’eventuale accoppiata PD+SEL potrebbe dunque arrivare al fatidico 40% utile per ottenere l’agognato premio di maggioranza e la prevalenza assoluta dei voti in Parlamento. Certo, per governare al riparo di eventuali ribaltoni moderati o massimalisti occorrerebbe raggiungere almeno il 45%, risultato che sommato al premio consentirebbe di non soffrire troppo eventuali fuoriusciti una tantum su questioni di principio.

Comunque, dare a Cesare quel che è di Cesare. Il PD mantiene i suoi ultimi standard, idem l’UDC e cresce SEL. Pollice verso per il PDL, la Lega e FLI,  sommati non arrivano al 23%. A rischio estinzione l’IdV, la crescente crisi di credibilità di Antonio di Pietro favorisce una inarrestabile decadenza. Destra, FedSin e Verdi confermano quanto ottenuto (poco) nelle ultime consultazioni.

Discorso a parte per il fenomeno M5S. Viaggia verso il 20% e non è ancora iniziata la vera campagna elettorale, non sappiamo quali (eventuali) sconquassi potranno nascere con il risultato delle Primarie del centrosinistra, non conosciamo il futuro politico reale del PDL e, sopratutto, di Berlusconi. Il problema, pare di capire, riguarda il come si trasformerà da movimento in organizzazione politica parlamentare, la capacità di gestire il dissenso interno (minimo ma comunque presente),  il se effettivamente intende e può essere l’altrapolitica oppure, in stile Lega, se rappresenterà un’ulteriore faccia della stessapolitica. Per una sana e approfondita antropologia del MoVimento 5 Stelle consiglio lo speciale di MicroMega e i seguenti articoli:

  1. Grillismo: movimento o partito? (di Michele Martelli).
  2. Grillo: apoteosi della Seconda Repubblica o levatrice della Terza? (di Pierfranco Pellizzetti).
  3. La metamorfosi di Grillo e la presunzione di fare da solo (di Don Paolo Farinella).
  4. La barbarie che avanza e la seduzione del populismo (di Annamaria Rivera).
  5. Non chiamatela più antipolitica (di Angelo d’Orsi).
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...