Il PD non si vuole smentire! Nomenclatura da nominare ai vertici del Banco di Sardegna?

20130305-221057.jpg

Questa cosa di Carbas non è vera”. Il segretario regionale del Pd Silvio Lai avrebbe smentito, ieri nel corso di un direttivo del partito, l’imminente nomina del politico sulcitano alla guida della Fondazione Banco di Sardegna. A riportarlo è stato sul suo profilo Facebook il consigliere comunale sassarese Simone Campus, che ieri ha minacciato di stracciare la tessera del partito – al momento si è limitato all’autosospensione – qualora Cabras venisse nominato.

Sardinia Post – 5 marzo 2013

Una presa di posizione, quella di Campus, che qualche notabile del Pd sassarese non ha gradito. Scrive il consigliere turritano: “Oggi l’onorevole Spissu, bontà sua, in direzione ha detto che si può fare a meno di chi si è autosospeso. Riferendosi al sottoscritto ovviamente. Il segretario Lai, invece, ha detto che questa cosa di Cabras non è vera. Sarà pure così epperò vorrei capire come c’è finito nel comitato d’indirizzo della Fondazione. Detto ciò, siccome il Segretario ha detto così, non c’è motivo che permanga la mia auto sospensione mica glielo faccio questo regalo”.

Ieri per il Pd la giornata era iniziaita, dopo la notizia pubblicata dalla Nuova Sardegna sugli imminenti cambiamenti ai vertici sia del Banco, con la ventilata nomina di Antonello Arru, sia della Fondazione, appunto con Cabras.

Viene confermato, in sostanza, un piano ipotizzato da mesi ma che sembrava sventato dopo il brutto risultato elettorale del Pd alle Politiche e la posizione assunta da Bersani e Fassina in seguito allo scandalo Mps (“Basta con i politici di lungo corso ai vertici delle Fondazioni bancarie”).

Già dalle prime ore di ieri, la notizia ha dato vita alla rivolta sul web della base Pd, capeggiata dal parlamentare uscente Guido Melis e dall’economista ed ex assessore regionale al Bilancio Francesco Pigliaru. In mattinata anche la dura presa di posizione di Simone Camnpus e le bacheche Facebook inondate dai messaggi di indignazione dei militanti Pd.

Ma mentre in rete scoppia il finimondo, la stampa sarda mette il silenziatore alla notizia: stamattina l’Unione Sarda la relega nel colonnino delle brevi, mentre dalle colonne della Nuova Sardegna non arriva neanche un rigo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...