La Sardegna nel precipizio si risolleva

Sardegna_Ciclone

Eventi catastrofici come il ciclone “Cleopatra” rimettono in discussione certezze e scatenano paure. Cede il velo sotto cui si nasconde la verità. Credevamo di sentire e vedere ed invece eravamo ciechi e sordi.
Al di là di questa fredda constatazione accade un fatto normale nelle dinamiche della nostra strana auto-coscienza. Cadute le bende che portavamo sugli occhi scopriamo il senso del nostro esserci: terrore, incredulità, uguaglianza, solidarietà. Ci barcameniamo nell’incontro insolito con la catastrofe nonostante sciagura e disastro siano un mutamento di stato cui non eravamo abituati. Una luce apocalittica che da una parte rischiara le idee sulle conseguenze del nostro delirio di onnipotenza e dall’altra segnala che possiamo gestire la nostra vita secondo principi spesso dimenticati; in particolare quello splendido “semus paris” che nella lingua sarda significa “siamo insieme” e al contempo “siamo uguali”. Come a dire che si può essere uguali solo stando insieme e che il modo migliore per stare insieme è quello di sentirsi uguali a qualsiasi altro essere umano. La Sardegna, in questo momento, è una comunità «totale», straricca di solidarietà e fratellanza. L’augurio è che questo sentimento possa andare oltre la reazione ad una machiavellica alluvione (poiché posta esattamente a metà tra voluta e non voluta), che i residui del nostro vivere diventino più umani, che possano produrre un’auto-coscienza all’altezza dell’essere uomini in un Terzo Millennio in cui dovremo lottare per non auto-estinguerci. Con questa consapevolezza è possibile essere dei sardi degni della Sardegna. Proprio quello che dimostriamo in queste intense ore di dolore e di ripartenza, con la morte nel cuore e la forza negli occhi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...