Elezioni sarde: domande che non saranno mai fatte a nessun candidato

Il tavolo del centrosinistra sardo
Il tavolo del centrosinistra sardo

Chi è il ghost writer di Francesco Pigliaru fu Antonio?

Nel consiglio regionale sardo potrà mai sbocciare un amore in stile Boccia-De Girolamo?

La Sardegna si trasformerà in una repubblica fondata sull’indignazione tramite social network? Se è vero che sui social c’è una sparuta minoranza di sardi, non è che il resto ha da tempo portato il cervello all’ammasso?

Cappellacci, Murgia, Pigliaru, Pili: chi sarà il più grande buco nell’acqua?

L’account fake twitter più spassoso tra @CastellacciUgo @CicittoPigliaru @FPigliaru @Fiona_Cabras @FPigliaru, @UgoCappellaccio?

Che fine farà il Movimento 5 Stelle sardo?

Chi vincerà il pallone d’oro come candidato più imbarazzante dei 1500 geni aspiranti consiglieri regionali?

@KelleddaMurgia sarà l’apriscatole del prossimo consiglio regionale?

I candidati del Pd leggeranno almeno un libro di Antonio Pigliaru durante la campagna elettorale?

I candidati di centrodestra come spiegheranno che non odiano più Cappellacci?

Cosa pensano davvero quelli di Sardegna Possibile di Franciscu Sedda?

Cosa pensa realmente Oppi di Cappellacci?

Cosa pensa Silvio Lai di Gramsci?

La politica sarda è costume o folclore? (Quasi…ci è o ci fa?)

Gli intellettuali e militanti tradizionali del mondo culturale sardo stanno con Cappellacci, quelli del futuro con Murgia, mentre quelli patinati e luccicanti per lo più tifano Pigliaru. Vero?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...