Mimmo Bua: «Vispone», «Iscritore cuadu» e «Cavalieri de sos bisos»

Semper bellu ammentare un’iscritore cuadu comente Mimmo Bua, fìgiu de un’Ìsula chi ses semper satzat de iscritores cuados e de suta buscu literàriu. Ma suta buscu pro chie posca? Forsis pro sa cultura chi abbàidat sos àteros chena s’abbaidare issa e, si cherimus, pro cussa élite sarda – non totu – chi semper at acumpangiadu e istèrridu  tapetes rujos a ogradas istràngias.

6 minutos e 50 segundos dedicados a Mimmo Bua: «Cavalieri de sos bisos» li naraiat su biadu de Placido Cherchi.

Mimmo Bua, mègius connotu comente «Vispone», at dassadu unu ammentu, e si cherimus unu annotu, de a isse caru e dìligu meda.

In custu vìdeu, annos faghet,  l’ammento in limba italiana, l’apo a torrare a faghere in sardu…promissu…

***

Sempre bello ricordare uno scrittore nascosto come Mimmo Bua, figlio di un’Isola che si nutre di scrittori nascosti e di sottobosco letterario. Ma sottobosco per chi poi? Magari per la cultura osservante e, se proprio vogliamo, per quella élite sarda che ha quasi sempre accompagnato di buon grado sguardi altri.

6 minuti e 50 secondi dedicati a Mimmo Bua: «Cavaliere del sogno» lo chiamava il compianto Placido Cherchi.

Mimmo Bua, meglio noto come «Vispone», ha lasciato di sé un ricordo delicato e profondo.

In questo video, anni fa, lo ricordo in lingua italiana, lo rifarò in sardo…promesso…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...